16-05-2011
COMUNICATO STAMPA: UNIONE DELLE CAMERE PENALI ITALIANE OSSERVATORIO...
 
S.o.s. detenuti

Che cos’è  “S.O.S. DETENUTI”? E’ un servizio che la nostra Associazione vuole fornire come ulteriore contributo per affrontare l’emergenza che continua ad affliggere gli Istituti di Pena .

 “Il Carcere Possibile Onlus” ha istituito un gruppo di lavoro di propri associati pronto ad ascoltare la voce di coloro che ritengono di subire, o sono a conoscenza che altri subiscano, trattamenti non conformi ai principi costituzionali ed alle norme del Regolamento Penitenziario.

 Sarà possibile rivolgersi all’Onlus con lettera firmata, che dia la possibilità di risalire al mittente,  garantendo ove richiesto l’anonimato, in quanto, dopo la verifica dell’attendibilità di quanto esposto, l’iniziativa sarà fatta propria dall’Associazione.
Chiunque potrà scrivere: il detenuto, l’avvocato, il magistrato, il personale dell’amministrazione penitenziaria,  il parente  della persona ristretta.

 Le modalità d’invio potranno essere:
1. A mezzo posta all’indirizzo: Camera Penale di Napoli – “Il Carcere possibile Onlus”-Nuovo Palazzo di Giustizia, Piazzale Cenni – Napoli;
2. A mezzo mail all’indirizzo : info@ilcarcerepossibileonlus.it

    Le richieste relative a problemi processuali e/o strettamente legate all’attività professionale del difensore – di fiducia o di ufficio – saranno immediatamente archiviate, perché di competenza esclusiva di quest’ultimo ed assolutamente estranee all’iniziativa.

     Il servizio “S.O.S. DETENUTI”, ricevuta la lettera, se riterrà di non doverla archiviare perché  attinente al trattamento del detenuto ed alla tutela dei suoi diritti,   ne verificherà l’attendibilità, contatterà il difensore di fiducia o di ufficio ed informerà il Consiglio Direttivo . Sarà aperta una fase istruttoria di accertamento dei fatti, alla quale parteciperà il difensore, dopo la quale  verranno avanzate le eventuali richieste alle Autorità competenti e/o informate quelle con potere d’intervento.

Nella difficile vivibilità delle nostre carceri, il servizio non ha lo scopo di formulare atti d’accusa, ma solo di raccogliere informazioni, contribuire ad evidenziare i problemi e sollecitare la loro possibile soluzione.