19-02-2011
CELLE APERTE: Celle aperte...
 
Delegazioni

DELEGAZIONE DI PALERMO - CAMERA PENALE "G. BELLAVISTA" DI PALERMO
Costituita con delibera del Consiglio Direttivo del 25 maggio 2009
Organo Collegiale:
Avv. Alfredo Sergio Visconti - Responsabile -
Avv. Claudio Congedo
Avv. Rosalia Zarcone

DELEGAZIONE DI S.MARIA CAPUA VETERE - CAMERA PENALE DI S.MARIA CAPUA VETERE
Costituita con delibera del Consiglio Direttivo del 25 maggio 2009
Organo Collegiale:
Avv. Anna Maria Ferriero - Responsabile -
Avv. Raffaele Costanzo
Avv. Ida Sagnelli

 DELEGAZIONE DI CATANZARO - CAMERA PENALE DI CATANZARO
Costituita con delibera del Consiglio Direttivo del 10 novembre 2009
(Nomina Organo Collegiale in corso)

DELEGAZIONE DI MILANO - CAMERA PENALE "GIAN DOMENICO PISAPIA" DI MILANO
Costituita con delibera del Consiglio Direttivo del 17 novembre 2009
Organo Collegiale:
Avv. Vinicio Nardo - Responsabile -
Avv. Antonella Calcaterra
Avv. Mirko Mazzali

DELEGAZIONE DI BARI "AVV.GIUSEPPE CASTELLANETA"
CAMERA PENALE DI BARI "ACHILLE LOMBARDO PIJOLA"
Costituita con delibera del Consiglio Direttivo del 12 ottobre 2010
Organo Collegiale:
Avv. Virginia Ambruosi Castellaneta - Responsabile -
Avv. Filippo Castellaneta
Dott.ssa Valeria Pirè

DELEGAZIONE DI NOLA - CAMERA PENALE DI NOLA
Costituita con delibera del Consiglio Direttivo del 24 gennaio 2011
(Nomina Organo Collegiale in corso)

DELEGAZIONE DI SULMONA - CAMERA PENALE DI SULMONA
Costituita con delibera del Consiglio Direttivo del 25 luglio 2011
Organo Collegiale:
Avv. Cinzia Simonetti - Responsabile -
Avv. Annasara Di Pietro
Avv. Teresa Nannarone

DELEGAZIONE DI BENEVENTO - CAMERA PENALE DI BENEVENTO
Costituita con delibera del Consiglio Direttivo del 13 novembre 2012
Organo Collegiale:
Avv. Andrea De Longis - Responsabile -
Avv. Natascia Pastore
Avv. Matteo De Longis

 

REGOLAMENTO PER LE DELEGAZIONI

 

Documento redatto dal Consiglio Direttivo del 10 marzo 2009 ed approvato dall’Assemblea degli Associati del 16 marzo 2009, successivamente modificato dal Consiglio direttivo ed approvato dall’Assemblea del 12 aprile 2010 e dall’Assemblea dell’11 gennaio 2011. Ultima modifica a seguito dell'Assemblea del 5 aprile 2011.

ART. 1: ISTITUZIONE

Ai sensi dell’art. 2 dello Statuto possono essere istituite delegazioni dell’Associazione, che assumono il nome di “Il Carcere Possibile Onlus – Delegazione di______________”

ART. 2: ORGANI E SEDE

La Delegazione è composta da : a) gli Associati della delegazione; b) l’Organo Collegiale.
La sede della Delegazione è presso la sede della Camera Penale locale.

ART. 3: ASSOCIATI

Gli Associati alla Delegazione sono a tutti gli effetti Associati all’Associazione. L’ammissione avviene su domanda degli interessati. Per gli Associati alla Camera Penale dove ha sede la Delegazione è sufficiente la sola richiesta scritta. Per gli altri, la richiesta deve essere accompagnata dalla presentazione di due membri dell’Organo Collegiale.
La domanda, unitamente all’attestato del versamento della quota sociale effettuato a mezzo c/c postale o bonifico bancario, viene trasmessa al Consiglio Direttivo dell’Associazione che delibera sull’iscrizione.
La decisione sull’iscrizione viene comunicata dal Consiglio Direttivo all’interessato e all’Organo Collegiale.

ART. 4: L’ORGANO COLLEGIALE

Il Direttivo della Camera Penale dove ha sede la Delegazione nomina l’Organo Collegiale che è composto da tre membri: il Responsabile e due Componenti.
Il Responsabile ed almeno uno dei due Componenti deve essere iscritto alla Camera Penale dove ha sede la Delegazione.
La nomina viene comunicata al Consiglio direttivo dell’Associazione che la ratifica.
L’Organo Collegiale resta in carica tre anni.
L’Organo Collegiale sovrintende all’organizzazione della Delegazione e ne determina le scelte nell’ambito delle sue competenze.
L’Organo Collegiale si riunisce sollecitato da almeno cinque Associati o su iniziativa di un suo componente.

ART. 5: COMPETENZE

Nell’ambito dell’Associazione, l’Organo Collegiale della Delegazione ha potere di analisi e verifica delle problematiche locali relative ai diritti dei detenuti. Esercita potere propositivo per manifestazioni ed iniziative finalizzate a raggiungere lo scopo sociale dell’Associazione.
Trasmette tutti i verbali delle riunioni al Consiglio Direttivo per conoscenza e per l’approvazione delle eventuali iniziative.

ART. 6: RIUNIONI CONGIUNTE

Il Consiglio Direttivo dell’Associazione si riunisce, con i Responsabili delle Delegazioni o loro Delegati per la programmazione dell’attività e per il resoconto di quella svolta, su richiesta del Consiglio Direttivo o dell’ Organo Collegiale della Delegazione.

ART. 7: COORDINATORE REFERENTE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

Il Consiglio Direttivo dell’Associazione nomina un Coordinatore, quale suo referente per ciascuna Delegazione .

ART. 8: ISCRIZIONE DELLA DELEGAZIONE A REGISTRI SPECIALI ISTITUITI PRESSO ENTI LOCALI

La Delegazione potrà iscriversi nei Registri del Volontariato istituiti presso Enti Locali. La richiesta va preliminarmente inviata al Consiglio Direttivo dell'Associazione, con la normativa in materia, al fine della formalizzazione dell'iscrizione.

ART. 9: CONTRIBUTI ECONOMICI ELARGITI ALLA DELEGAZIONE

Eventuali contributi economici elargiti alla Delegazione, da Enti pubbici o privati, dovranno essere accreditati sul c/c dell'Associazione, ma resteranno vincolati per essere spesi sul territorio della Delegazione.